Per il viaggio chiedi a Di Maggio ...spunti, idee, consigli pratici ed idee utili per scegliere la destinazione giusta e viverla alla grande. Un blog di servizio che si appoggia anche all\'esperienza degli ascoltatori. Una sorta di circolo dei Viaggiatori che possa fornire informazioni particolari che non si trovano sulle guide turistiche.

1° e 2 marzo

Su RMC vi suggerisco qualche idea per il fine settimana del 1° e 2 marzo. Se amate i gatti non potete perdervi MIAO si gira, la mostra con oltre cento manifesti e foto di scena dei film con gatti protagonisti. E’ in collaborazione con Radio Bau, una delle nostre WEB RADIO ed è a Milano fino al 7 aprile da Fermo Immagine –Il Museo del Manifesto Cinematografico a Milano in Via Gluck 45. Solo manifesti di film con gatti! Da “Colazione da Tiffany” agli Aristogatti. Vi ricordate il nome del gatto di Audrey Hepburn? Ve lo dico io: Ulisse.
Con Luca Battifora di Hotelplan parliamo di BIT e della tendenza a viaggiare per praticare il proprio sport preferito. Che sia il golf, il diving, la bici o semplicemente la corsa, lo sport praticato influenza la scelta della destinazione, se non la determina addirittura. I tour operators fanno sempre più attenzione alle nicchie di mercato legate a questo tipo di viaggiatori. Vi piace l’antiquariato? la prima domenica del mese ed il sabato precedente si svolge La Fiera Antiquaria di Arezzo (o Mercato dell’Antiquariato di Arezzo ): dal 1968 (l’anno della sua prima edizione ideata dall’antiquario e collezionista Ivan Bruschi) raduna oltre 500 espositori. La Fiera Antiquaria si svolge per le vie principali di Arezzo e più precisamente nel centro storico alto e in Piazza Grande dove viene svolta anche la famosa Giostra del Saracino.
A Palermo al Loggiato San Bartolomeo, fino al 6 aprile andate a vedere la mostra Vintage, allestita dal collezionista Ninni Arcuri. Sono trent’anni di storia del mondo, raccontati attraverso gli oggetti che, per il loro uso e il loro design, hanno interpretato il volto della nostra società che è cambiata e di molto. Attraverso un percorso che si snoda su tre piani, l’esposizione è un viaggio nella memoria.
Ho visto qualcosa del genere a Lisbona. Sulla Rua Maestra, vicino a quella grandissima piazza che si affaccia sul fiume, Praça do Commercio, c’è il MUDE, Museo della Moda e del design. Ci sono pezzi interessanti di mobilio anni 60 e 70 e quegli oggetti tecnologici della Brionvega come le radio, le console con giradischi amplificatori e casse, e i TV tutti arancioni. Insomma ti senti Vintage! Io quegli oggetti li ho usati e li ho desiderati.

Il prossimo è il vero week end di carnevale e io ho scelto non di andare ad Ivrea a tirare le arance ma ad Acqui Terme dove una nostra ascoltatrice, Susi Maiello, ha organizzato un Carnevale d’epoca che potrebbe diventare un format da esportare anche all’estero. Sabato prima passo dalla Principessa Valentina, la sartoria teatrale di Asti, che ha oltre 23.000 costumi e mi faccio vestire da Corsaro Nero. Perchè io ho una passione per Salgàri e quindi mi piace il Corsaro Nero e a Carnevale mi vesto così, va bene?
Poi ad Acqui all’Hotel La Meridiana si comincia nel pomeriggio di sabato con una rievocazione di combattimenti settecenteschi nella corte, poi si prende la cioccolata calda coi biscotti, poi ci sarà una conferenza sul minuetto e si impara a ballarlo. Poi degustazione di vini per aperitivo. Si cena con piatti del 600 commentati da un gastronomo. E poi si balla con musiche dell’800 del coro Mozart. Insomma è un viaggio nel tempo che non mi voglio perdere!
Una volta nella vita vorrei andare a vedere il carnevale di New Orleans. La città é situata su un’ansa del Mississippi a 150 km dalla foce e da maggio ad ottobre fà un caldo umido insopportabile, come in tutta l’area del Golfo del Mexico. Ad agosto la temperatura è sui 35°…con un tasso di umidità vicino al 100%. Ma il pericolo non è il gran caldo: è l’aria condizionata tirata a mille dei locali e degli hotel! Fuori 35° e dentro 20…Bisogna portarsi un golfino quando si và al ristorante! Invece da gennaio ad aprile si stà proprio bene, d’inverno la temperatura non scende mai sotto i 13°. A febbraio New Orleans si prepara a festeggiare il suo carnevale. E siccome oggi è diventato l’evento più importante dell’anno insieme al Jazz Festival, i festeggiamenti cominciano già un mese prima. E’ follia pura per le strade, con le ragazze che si alzano le magliette e mostrano il seno dai balconi.
Comunque New Orleans è una città gioiosa e turistica tutto l’anno: la famosa Bourbon street è una via ad alto tasso alcolico che offre ogni genere di divertimenti. Ogni porta è un bar, un locale con musica dal vivo, o un cabaret texano, dove le ragazze fanno la table dance, cioè si spogliano sul tavolino di fronte a te.
Girare per le stradine del French Quarter è come fare un pellegrinaggio alle origini del Jazz. I musicisti più famosi sono nati in quelle case e hanno inventato il jazz suonando nei bordelli di Storyville. New Orleans era diventata agli inizi del 900 una Sodoma e Gomorra alle foci del Mississippi.

Era il paradiso del gioco d’azzardo e della prostituzione. Allora il sindaco della città, che si chiamava Story, decise di creare un quartiere a luci rosse in cui confinare i bordelli e i casinò per limitare lo scandalo.E la gente di N.O. chiamò la zona Storyville per prenderlo in giro. Abbiamo finito il viaggio insieme per questa domenica. Ci risentiamo domani mattina alle 5 con SSCP

21 February 2014 ~ 0 Commenti

 

.eparto

Ecco qualche spunto per il fine settimana del 22 e 23 febbraio. Matisse, la Figura, a Palazzo dei Diamanti da sabato prossimo fino a metà giugno. In esposizione oltre 100 opere tra dipinti sculture e opere su carta.
Henri Matisse diceva: Quel che più mi interessa non è né la natura morta, né il paesaggio, ma la figura.
La figura mi permette ben più degli altri temi di esprimere il sentimento, diciamo religioso, che ho della vita
“Matisse la figura, la forza della linea, l’emozione del colore” è la mostra a Palazzo di Diamanti a Ferrara, da sabato prossimo www.palazzodiamanti.it

Roger Waters il mitico leader dei Pink Floyd sarà ad Aprilia (Latina) martedì 18 febbraio per inaugurare il monumento ai caduti dello sbarco degli alleati durante la seconda guerra mondiale. Eric Fletcher Waters, il papà che Roger non ha mai conosciuto , sottotenente dell’8° Battaglione Royal Fusiliers britannico, venne ucciso in località fossa delle Molette ad Aprilia. Ed ecco quindi la presenza di Waters nella città Pontina. Alle ore 10,30 al liceo Rosselli verrà scoperta una stele dedicata al padre e a cui Roger ha dedicato le parole: “Cenere e diamanti nemici e amici siamo tutti uguali nel momento della fine.”
Da mercoledì 19 e fino a lunedì 24 febbraio Milano sarà capitale della moda con la presentazione delle collezioni Autunno Inverno 2014/2015 dei più importanti stilisti della scena italiana e internazionale. Ci saranno anche moltissimi appuntamenti come l’opening delle boutique di La Perla (in via Montenapoleone 1, venerdì 21 dalle 18.30 alle 21 su invito) e quello di Roberto Cavalli (in via Montenapoleone 1, sabato 22 dalle 18 alle 21 su invito) e come i cocktail party Loriblu con lo chef stellato e stella della tv Carlo Cracco (in corso Vittorio Emanuele 22, giovedì 20 dalle 17 alle 21 su invito) e Marella con la testimonial Milla Jovovich (in corso Vittorio Emanuele, sabato 22 dalle 19 alle 21 su invito).
Venezia. Il “Volo dell’Angelo”, in programma domenica 23 febbraio 2014, rievoca l’antico omaggio acrobatico al Doge. L’evento, trasmesso dalle televisioni di tutto il mondo, propone l’emozionante volo di una splendida fanciulla dalla cima del Campanile di San Marco sino al centro della Piazza. Accolta dai gruppi in costume, l’Angelo scioglierà la tensione dello “svolo” nell’abbraccio del Doge e del pubblico. Il Volo dell’Angelo è previsto per le ore 12:00 ed è introdotto già dalle 11:00 da sfilate di maschere e rievocazioni storiche. Parterre 30, palchi riscaldati 100 euro, info e prenotazioni
www.carnevale-venezia.com

BIT 2014, I TREND DI VIAGGIO: AMORE, AVVENTURA E CITY BREAK
Queste le tendenze riscontrate durante la Borse Internazionale del Turismo a Milano Fiera
MONDO IN CRESCITA: nel 2013 il turismo mondiale ha superato il miliardo di arrivi (+5%) e crescerà ancora nel 2014
GLI ITALIANI IN VIAGGIO: nel 2013 meno viaggiatori, ma che hanno fatto più vacanze
LUNE DI MIELE E VIAGGI ROMANTICI: mete esotiche per gli italiani, Italia per gli stranieri
VIAGGI AVVENTURA: soprattutto nell’Africa subsahariana e il Sudamerica.

Tra le altre tendenze dell’outgoing, cioè di dove andiamo noi italiani, continuano ad andare forte i city break nelle capitali e nelle città di charme, nonostante gli italiani spendano sempre meno in cultura, come rileva l’ultimo rapporto Federculture. Cambiano però le destinazioni: la nuova tendenza è all’Est, spaziando da grandi classici come Budapest, con il suo castello e le terme liberty, a new entry come Varazdin, città d’arte della Croazia sede anche di un festival musicale, inclusa dal New York Times tra le destinazioni must del 2014.

13 February 2014 ~ 0 Commenti

 

Valencia’s painted walls

20 January 2014 ~ 0 Commenti

 

Valencia e le fallas


Museo delle Fallas di Valencia di inviaggioconDiMaggio

17 January 2014 ~ 0 Commenti

 

Valencia


a spasso per Valencia di inviaggioconDiMaggio

17 January 2014 ~ 0 Commenti

 

Wilderness in Valencia

12 January 2014 ~ 0 Commenti

 

Lo storyteller dei monti Tatra
ZABALA di inviaggioconDiMaggio

10 December 2013 ~ 0 Commenti

 

.eparto

Ecco qualche spunto per il prossimo fine settimana. A Roma
“Il cibo immaginario”, pubblicità dell’Italia a tavola. I poster delle pubblicità più famose dedicate ai prodotti alimentari dagli anni 50 agli anni 70. Ci saranno i formaggini di Susanna tutta Panna, le acqua minerali che ti fanno sembrare con 20 anni di meno, i dadi da brodo, il miele, i pelati per il sugo, tutti quei prodotti che hanno nutrito il nostro immaginario di bambini. Dal 3 dicembre al 6 gennaio, Roma, Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale. http://www.ciboimmaginario.it/
L’Albero di Natale più grande del mondo è a Gubbio
L’Albero è alto circa 750 metri e largo alla base circa 450 ed è disegnato con un migliaio di punti luminosi sulle pendici del Monte Ingino che sovrasta Gubbio, partendo dalle mura della città medioevale ed arrivando alla basilica del Patrono S.Ubaldo, E’ entrato nel Guinness dei primati e
il 7 dicembre di ogni anno, l’Albero viene acceso alla presenza di migliaia di spettatori. http://www.alberodigubbio.com/
Luca Battifora di Hotelplan ci ha consigliato Mauritius per trascorrere le feste di fine anno. Il clima è perfetto e le spiagge bellissime. Ma Mauritius ha anche un interno lussureggiante tutto da visitare con piantagioni di canna da zucchero e di thè, e ha una offerta alberghiera di altissimo livello. Più alla portata di tutti noi comuni mortali c’è la Thailandia. Passate le Feste, dice Luca, i prezzi diventano molto vantaggiosi. Due giorni a Bangkok e 5 a Phuket con 900 euro. http://www.hotelplan.it/viaggi/mauritius/

A Bari dal 6 all’8 dicembre c’è un grande appuntamento con la musica, il Medimex, salone dell’innovazione Musicale, con oltre 21 showcase su 3 palchi allestiti alla Fiera del Levante. Gruppi e artisti italiani e internazionali. Sabato suonerà Imany. E poi conferenze con artisti come Baglioni, Fedez, De Gregori, Marco Mengoni, Pino Daniele, Renzo Arbore. Al Teatro Petruzzelli di Bari sabato sera ci sarà la consegna delle targhe Tenco, presentata da David Riondino e Dario Vergassola. http://www.pugliasounds.it/medimex/
Nel Levante Fiorentino, a pochi Km da Firenze, seguendo la valle del Sieve, si arriva a Rùfina, nela zona che ha dato il nome ad una delle 8 varietà di Chianti. Sono belle colline tutte coltivate a vigne e uliveti. Sulla strada della Consuma, in frazione Diacceto di Pelago, andate a trovare il panettiere Stefano Borselli, fatevi spiegare la sua scelta di usare il Lievito Madre per fare il pane buono. Ve lo mostra anche : è una palla che lui nutre aggiungendo acqua e farina. Bisogna portarselo dietro in vacanza per non fargli mai mancare il nutrimento, altrimenti muore. E’ la matrice che esiste dagli anni 50 ed è da quella palla che Stefano continua ad attingere per creare questo suo pane, con gli alveoli irregolari a forma di occhi a mandorla. E’ un pane con un odore un po’ acidulo che rimane buono per giorni e giorni. Lo fa cuocere nel suo forno, replica di quelli sviluppati nel Rinascimento, mi ha spiegato Stefano, da un disegno di Leonardo. Buffo come tutte le idee del nostro mondo moderno le abbia avute un signore vissuto nel Cinquecento. E che molte di queste idee fossero così avanti (elicottero, paracadute, carrarmato) che per realizzarle si sia dovuto il Novecento. Mancavano i materiali adatti e soprattutto le forme di energia per azionarli, che all’epoca erano impensabili. E allora come ha fatto Leonardo ad immaginarle?
http://www.fornolatorre.com/

01 December 2013 ~ 0 Commenti

 

MICS 2013

14 November 2013 ~ 0 Commenti

 

Conventions

13 November 2013 ~ 0 Commenti