Blogsport .

La differenza tra Guidolin, Marino e Leonardi

di Vanni Zagnoli

L’Udinese gioca il miglior calcio d’Italia, è il nostro Barcellona. Ha gli stessi giocatori della scorsa stagione più Benatia, difensore centrale che adesso segna, anzichè combinare guai, e Armero, miglior specialista di fascia sinistra della serie A. Con Guidolin è quarta, con Marino – due mesi di De Biasi – era stata anche quart’ultima, si salvò a due giornate dalla fine. Guidolin a Parma ha fatto promozione e ottavo posto con 50 punti, però ha quell’aria del saputello, del presuntuoso. Non piaceva al dg Leonardi, ruspante e passionale. Non si divertiva, con quel Parma, con il presidente Ghirardi ha voluto risparmiare soldi nell’ingaggio e puntare su prestiti di qualità e fantasia. Adesso il Parma è quart’ultimo. Marino è passato di qua, Leonardi ce l’ha con il mondo intero, Ghirardi idem. D’accordo gli errori
arbitrali, ma un errore è stato capitale. Guidolin meritava le chiavi della squadra, di costruirla. Come fanno i grandi: Mourinho, Capello, Lippi. Guidolin, in provincia, è uno stralusso. Voleva il prolungamento del contratto, Ghirardi gliel’ha negato: “Se riparte bene, non ci saranno problemi”. Perciò lui è tornato a Udine. Dove non ci sono invidie, dove il presidente Pozzo e il ds Larini non sono gelosi del successo di Guidolin. Sono lì, tranquilli, composti. Non strepitano.Il particolare divertente è che certa stampa, anche di prestigio, a Parma, difende Leonardi e le sue scelte. “Questa Udinese l’ha costruita Leonardi”. Sì, due anni fa.Perchè criticare i potenti, anche in provincia, è proibito. Non conviene. Incidono mille dinamiche, impossibili da scrivere. Leonardi esultava per il 2-1 all’Udinese, immeritato, all’andata, come se avesse vinto la Champions. Da allora, due sole vittorie, è passato quasi un girone.Guidolin è troppo signore per infierire e del Parma non parla tanto. Non ha mai sbagliato, da nessuna parte. E’ troppo bravo per essere anche leccapiedi, non si vende bene, non è un furbo. Non ha inventato il calcio. Altri che l’hanno discusso sono convinti di averlo inventato.

17 marzo 2011 ~ 0 Comments

Leave a Reply